lunedì 24 dicembre 2012

Letterina di Natale

Caro Babbo Natale,
mancano circa 5 ore alla mezzanotte, immagino e spero, che tu abbia già caricato quasi tutti i regali sulla slitta! Se non hai ancora caricato il mio, ti avviso che puoi anche non caricarlo, perché quest'anno il regalo io l'ho già ricevuto in anticipo! Lo so che ci tenevi a consegnarmi il tuo regalo, perché generalmente i tuoi regali sono imbattibili, difatti i tre favori che ti ho chiesto lo scorso anno ne hai esauditi 2, e di questo te ne sono grato... ma, questo regalo supera anche i tuoi e me l'hanno fatto mia sorella e mio cognato con la nascita del mio primo nipotino! Ebbene si, da quest'anno c'è un bambino in più nella tua lista, controlla sotto la G. di Gabriele e vedrai la data di nascita 8 novembre 2012! Spero ci sia nella tua lista e che tu ti sia ricordato di lui, anche perché se te ne sei dimenticato.... eeemmmhhh, sai noi... da queste parti certi errori ce li appuntiamo, quindi se non è nella lista... beh hai capito che devi fare, vero?
Bando alle ciance, sarò breve e deciso, dato che ti ho appena scritto che non voglio regali, ti chiedo solo di rispondermi a 2 semplici domande, sai da queste parti ormai non si fa altro che parlare di crisi, IMU, I.V.A. e str.nz.t. (lo so mancano vocali) varie; ma tu l'IMU lo paghi? L'I.V.A. supera il 23%? (semplice curiosità tranquillo!)
Anzi, ti chiedo ancora una cosa, gli elfi che lavorano per te, sono in regola? Se sono in regola, con un buon contratto, vitto e alloggio, almeno 7 settimane di ferie all'anno, tredicesima, quattordicesima, quindicesima e bonus produzione, allora ti invierei il mio C.V., a che indirizzo posso mandarlo? C'è un elfo addetto alle assunzioni o posso direttamente mandarlo a te?
Sperando in una tua pronta risposta, porgo cordiali saluti! ti saluto!
ciaoooo!!!

lunedì 10 dicembre 2012

L'amico immaginario

Non faccio mai "recensioni" o come preferisco dire io "consiglio" dei libri, soprattutto perché i generi che leggo io non sono tra i più comuni (es. narrativa tipo Simenon e H. Hesse o anche biografie di sportivi), almeno tra le persone che conosco. Ma questo libro che ho da poco finito di leggere mi sento di consigliarlo a chiunque piaccia un po' di sana lettura! Lo scrittore è Matthew Dicks, scrittore e insegnante di scuola elementare, questo è il suo terzo libro, ma credo che sia il più famoso (tradotto in ben 14 lingue), e anche se non ho letto gli altri due, leggendo questo capisco perché ha avuto tanto successo! Una trama tanto semplice quanto intrigante, capace di farmi finire il libro in breve tempo (cosa che generalmente per me è impossibile, eh si sono molto lento nella lettura!), ogni fine capitolo mi dicevo "il prossimo e poi continuo domani", ma poi me lo ripetevo al capitolo successivo, e dire che la storia è tutta basata sul rapporto tra Max, un bambino di circa 8 anni un po' particolare, secondo alcuni è affetto dalla sindrome di Asperger, ma per Budo è semplicemente il suo migliore amico. Ecco... chi è Budo? Budo è l'amico immaginario, ha 5 anni, o come dice lui, esiste da 5 anni. Budo adora Max e cerca di proteggerlo sempre, ma un giorno Max sparisce; dove sarà finito? Budo riuscirà a ritrovare il suo amico? Ma soprattutto, se ci riuscirà, come? E' veramente un libro da togliere il fiato, emozionante e molto commovente, credo sia anche per come scrive Dicks, semplice e riesce a dare vita a Budo in una maniera che non mi sarei mai immaginato, un vero amico immaginario responsabile quasi "reale", per alcuni versi ragiona come un bambino di 8 anni, davvero tanti complimenti al sig. Matthew Dicks.
Un capolavoro, unico nel suo genere.

Non so quanti dopo aver letto questo post leggeranno il libro, ma se vi capita l'occasione,  e non sapete cosa leggere ma ne avete una voglia matta, con questo libro andate sul sicuro! Oppure può essere anche un ottimo regalo di Natale! :)


martedì 4 dicembre 2012

Duck Farm CHIERI vs Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO

Finalmente, anzi, con tutte le lettere maiuscole... FINALMENTE, sono riuscito ad andare a vedere dal vivo le "farfalle rosse" della Unendo Yamamay Busto Arsizio, squadra di volley femminile per la quale simpatizzo molto, che milita nella massima serie di volley! Domenica scorsa la capolista si è trovata di fronte la Duck Farm Chieri, della grandissima Piccinini, ma anche con una giocatrice così forte in campo il Chieri è dovuto piegarsi alle campionesse di Busto! Partita finita per 3 set a 1!
Che dire, già in televisione è bello e divertente vederle giocare, ma dal vivo... WOW!!! Spettacolo, la capitana Bauer è la giocatrice che mi ha impressionato di più... che potenza!!! La LeoGiallo (Giulia Leonardi), la mia preferita di sempre, ha dato spettacolo come al solito, non c'era un pallone imprendibile per lei! Ma la sorpresa più grande è stata la schiacciatrice Margareta KOZUCH, neo acquisto che a quanto tecnica e potenza, rispecchia ciò che avevo letto in rete su di lei, anche se non ne ero convinto... e invece!!! Dato che questa era l'unica partita che la Yama avrebbe giocato in Piemonte, e tutte le altre trasferte sono molto lontane, mi sa che un giorno dovrò andare a Busto Arsizio per vederle giocare in casa! :D
Vi lascio con uno dei tanti cori che hanno accompagnato questa bella vittoria delle "farfalle".

"Sarà capitato anche a voi
di avere la Yama nel cuore
cantando una sola canzone
dai Biancorosse, dai Biancorosse,
dai Biancorosse Alè!"


mercoledì 14 novembre 2012

Poesie

Come molti di voi hanno già notato, soprattutto coloro che mi seguono sovente, non pubblico molti post dove consiglio un libro da leggere, un blogger da seguire e così via (fare pubblicità insomma), se non è che ritengo il soggetto "consigliato" molto interessante e per me molto importante!
Ma veniamo subito al punto, questa premessa per consigliarvi un'artista, un poeta (purtroppo non molto conosciuto) che ho avuto la fortuna di conoscere di persona e di poter leggere alcune sue poesie, si fa chiamare "PoveroStupido". Schietto, arriva subito al punto e per quanto mi riguarda riesce a scrivere restando in bilico tra l'ironico ed il malinconico! Penso che con la sua scrittura possa dividere completamente le opinioni, nel senso che "o ti piace, o non ti piace", ma del resto molti grandi artisti sono così. Io credo di aver la fortuna di poterlo capire almeno in parte, quanto basta per poter apprezzare ciò che scrive! Sarei curioso di sapere cosa ne pensate, se volete potete anche commentare l'artista in questo post!
Di seguito il link al blog dell'artista:

giovedì 1 novembre 2012

Business English

Se qualcuno mi avesse detto che un giorno avrei frequentato un corso di business english, probabilmente gli avrei risposto "non si sa mai", ma se qualcuno mi avesse detto che lo avrei frequentato e ne sarei uscito soddisfatto probabilmente gli avrei riso in faccia, di fatti mi sarei sbagliato perché ne sono uscito molto soddisfatto: 80 ore in 2 settimane (8 ore al giorno). Sembrano pesantucce otto ore al giorno, e di fatti lo sono state, ma a rendere il tutto più leggero e il più interessante possibile per uno come me che di business ci ha sempre capito ben poco, sono stati 2 fattori molto importanti: il primo, un bel gruppo di persone che, anche se diverse tra loro sotto molti punti di vista (età, esperienze di vita etc.), sono riuscite a trovare un proprio equilibrio ed affiatamento; il secondo fattore è l'insegnante, che ha saputo gestire molto bene questo gruppo, e credo che sia molto difficile per ogni insegnante spiegare un argomento a persone che hanno un diverso livello di inglese ed è riuscito a trovare un'ottima via di mezzo! Secondo me se si hanno questi due fattori, la riuscita di un corso è quasi assicurata! Per questo ci tengo a ringraziare, con questo breve post, i miei compagni di corso ed il professore, per la bella esperienza che ho vissuto, non solo dal punto di vista istruttivo ma anche dal punto di vista personale, davvero non potevo sperare di trovarmi in un gruppo migliore di questo! Mi piacerebbe chiudere il post con una frase, o per meglio dire un massima, che ho imparato al corso da un alunno "modello", ma credo che lascerò solo uno spazio vuoto in ricordo di quella frase (naturalmente solo i corsisti la conosco, per gli altri dovranno immaginarla):

lo so che era semplice da scoprire, il vecchio trucco della scritta in bianco! :D Ecco la frase:  "ogni buco è pertugio", naturalmente c'entra poco con il Business English ma ha una storia affascinante tutta sua!

mercoledì 26 settembre 2012

Messaggi di Facebook



Penso che questo è il mio primo post dove parlo di Facebook, naturalmente ho deciso di scriverlo solo ora perché, fino adesso non mi aveva fatto diventare così ansioso nel ricevere messaggi.
Esatto proprio i messaggi, un incrocio tra sms e una mail, messaggi privati e semplici da mandare e che da un po' di tempo a questa parte hanno catturato la mia attenzione. Precisiamo, non è come le notifiche, che quando vedo i numerini rossi non mi dicono niente di che e la curiosità è proprio al minimo; ma quando i numerini sono sui messaggi è tutta un'altra storia!
Vedi quel numerino sull'icona della posta e di colpo tutto si ferma, tranne il cervello che continua a pensare e pensare; a pensare perché purtroppo continui a sperare che sia la mail che stai aspettando con ansia, e temporeggi per rimanere in quello stato di "piacevole" speranza, ma poi ti decidi e clicchi, nella lista di persone che ti hanno scritto cerchi subito il suo, ma non c'è, e li comincia il bello: inizi a ragionare da persona positiva "non avrà avuto il tempo, è una persona impegnata", "probabilmente non funzionerà internet" e poi quando arrivi a pensare "magari le mail di Facebook, sono gestite dalle Poste Italiane, per questo non mi è ancora arrivata la notifica" vuol dire che stai rasentando la pazzia. Poi inizia la parte pessimista, "chiaro, non si ricorda più di me", "sapevo che non sarebbe durata" e così via. Naturalmente deluso, ti metti l'anima in pace e dici a te stesso, che forse è giusto così. Il problema è però quando ormai dai per scontato che non riceverai più niente, capita ciò che non ti aspetti, dopo un po' di tempo trovi quel piccolo numerino rosso che sembra che ti sorrida, perché nell'istante che l'hai visto hai immediatamente cliccato e letto quel nome che stavi aspettando. Ora inizia la parte più dura, ovvero i pensieri più folli: "probabilmente mi ha scritto solo per insultarmi", "mi ha scritto perché non aveva niente da fare", ma aperta la mail e avendo visto che non ci sono insulti, leggi velocemente per arrivare subito alla fine, con la speranza che la mail finisca con una domanda, così da poter rispondere e continuare a sperare in una futura e lunga corrispondenza, fino al nostro prossimo incontro dal vivo.
Non sono sicuro, ma credo che tutto questo non capiti solo a me e per questo ho deciso di farne un post!

P.s. La citazione alle Poste Italiane NON era puramente casuale, è che hanno proprio un'organizzazione di merda, di conseguenza l'esempio è perfetto!

venerdì 24 agosto 2012

Barcellona: toccata e fuga!

Eh si, toccata e fuga, perché questa volta sono stato pochi giorni, giusto per incontrare due amici e vedere il trofeo Gamper. Per fortuna o sfortuna, dipende da come uno vede i fatti, anche questa volta la "mini-vacanza" è andata bene, ma non senza qualche piccolo intoppo! Partiamo dal principio, ovvero la partenza, viaggio in treno ed in pullman per raggiungere Malpensa tutto ok, una volta saliti sul aereo invece... partenza con 10 minuti di ritardo perché il comandante ci avvisa che non funziona l'aria condizionata e stavano cercando di sistemare il secondo motore. Oltre ad avere molto caldo ho cominciato a pensare all'arrivo e a dove si trovava l'hotel, perché naturalmente prima di partire mi sono dimenticato di guardare la posizione, sapevo solo il nome! Fatto sta che una volta partito, il volo non ha dato problemi e arrivo a Barcellona in orario, in aeroporto ho preso il treno per arrivare in Plaça Catalunya e ho pensato che una volta arrivato avrei chiesto informazioni per arrivare in hotel; ma è capitato qualcosa di inaspettato, esco dalla metro e dopo solo pochi passi attorno alla piazza, in direzione P. Graçia vedo un qualcosa di luminoso, tipo la stella cometa per i Re Magi, era la MELA della APPLE che mi indicava la soluzione, dovevo entrare nello store ed avrei capito. Di fatti ho capito, nel APPLE STORE c'è il wi-fi gratuito e così con l'iPhone ho guardato dove si trovava il mio hotel e dopo pochi minuti ci sono arrivato. Appena entrato ho fatto il check-in e la signorina al banco, con tutta la gentilezza di questo mondo, mi ha informato che purtroppo solo per quel giorno l'aria condizionata era fuori uso... VaaCcheCulo mi sono detto, e poi ho pensato "che sarà mai una notte senza aria condizionata", e di fatti non ho dormito, ho passato una delle notti più brutte che io ricordi; quanto pare ero l'unico ad aver dormito in hotel, perché ho scoperto che tutti gli altri turisti si erano lamentati e gli avevano fatti dormire, solo per quella notte, nell'hotel di fronte. Quando l'ho scoperto, nella mia testa sentivo una vocina che diceva "Scemo, scemo, scemo" ed aveva ragione! Doh!
Ma dovevo tirarmi su di morale, perché dopo due giorni avrei visto il mio Barça stracciare la Sampdoria "si, come no, me la sono tirata da solo" perché il Barça non ha fatto giocare i titolari ma il Barça B e poi verso la fine altri ragazzi della cantera e così niente Messi, Puyol, Piqué etc..., come se non bastasse ha perso 1-0, goal di Soriano nei primi minuti di gioco, ma devo ammettere che questi giovani sono davvero bravi, nonostante la sconfitta! Ma ora veniamo alle note positive del mini soggiorno a Barcellona, il fatto più importante è aver rivisto il mio amico S. dopo circa un anno e proprio grazie a lui ho potuto vedere la partita da un posto molto vicino al campo. Altro fatto importante è che non faceva caldo come qui in Italia, si arrivava a delle cifre molto alte, ma era ventilato, e altra cosa molto importante ho rivisto una ragazza che avevo conosciuto in luglio nelle tre settimane di studio nella scuola "Camino Barcelona" e mi ha fatto molto piacere rivederla.
Ops, mi stavo dimenticando, la mattina del giorno del trofeo, giravano per le Ramblas i giocatori della Sampdoria, tranquilli senza che nessuno gli desse fastidio, solo qualche tifoso della Samp chiedeva qualche foto ma niente di più, idem al mister Ferrara che ho visto al Café Zurich con la famiglia e nessuna folla di persone a chiedere foto e autografi, naturalmente io non ho chiesto foto a nessuno, anche perché conoscevo ben pochi giocatori, e l'unico che mi importava vedere della Samp era Estigarribia, ma non era assieme agli altri. Invece, avrei voluto fare una foto assieme ad un giocatore che ho visto il pomeriggio seguente, mi spiego meglio: uscendo da un negozio mi sono trovato faccia a faccia con un "simil-rapper" non tanto più alto di me, con cappello verde e una barba molto folta, e per mano una moglie moltoooo, come dire... moglie da calciatore ecco; ci siamo fissati per pochi secondi e lui aveva lo sguardo di chi pensa "cacchio mi ha riconosciuto" e io allontandomi mi sono detto "toh! Sembra Dani Alves", non passano 2 minuti che sento dire da un gruppetto di ragazzi italiani "Ma quello è Dani Alves, possiamo fare una foto?" Il tempo di girarmi e tornare indietro e voilà, era sparito nel parcheggio sotterraneo, e la mia solita vocina dentro la mia testa ha continuato per tutto il resto della giornata a dire "Pirla, pirla, pirla, dovevi svegliati prima, pirla". Non mi capiterà mai più un'occasione così, ne sono cosciente, ma che ci volete fare, sono io, e ormai dovreste aver già capito più o meno come sono! O_o
Che dire, tutto sommato questi quattro giorni sono passati in fretta ma li ho passati bene e Barcellona già mi manca.
Arriverà il giorno che mi stuferò di questa città?
Non credo, ma se succederà penso che sarete i primi a scoprirlo. :D

lunedì 30 luglio 2012

Biancaneve e il cacciatore


Un film di Rupert Sanders. Con Kristen Stewart, Charlize Theron, Chris Hemsworth, Sam Claflin, Ian McShane. Per poter apprezzare questo film bisogna guardarlo senza pensare/paragonarlo troppo alla classica storia di Biancaneve. Il regista Sander ha rivisitato questa vecchia fiaba in una chiave moderna e alternativa, personaggi nuovi, una Biancaneve combattente e coraggiosa, un cacciatore ubriaco e disperato che che grazie a lei torna a vivere in maniera dignitosa, l'assenza del principe azzurro, ma soprattutto un finale veramente interessante e che a parer mio perfetto che come è stata reinterpretata la storia. Come effetti speciali niente male, per niente grossolani ed in armonia con i personaggi. Fotografia eccellente, ma deludente nelle ambientazioni, pochi particolari nei villaggi e castelli, le scene si suddividono praticamente in 2/3 luoghi, e secondo me il bello di questi film sono la varietà di luoghi e paesaggi. Ma passiamo agli attori, credo che gli attori non protagonisti e C. Hemsworth (il cacciatore) siano stati molto bravi, per quanto riguarda le due "girls", Kristen poco credibile in quel ruolo (Biancaneve) in alcune scene "poche" mi stava per convincere ma poi nel complesso "no", altrettanto Charlize Theron nel ruolo di Ravenna (regina cattiva), o meglio nelle scene dove si incavolava di brutto era proprio fuori ruolo. Staremo a vedere se nel sequel, se lo faranno, la signorina Stewart sarà un po' più credibile.
VOTO: 7

martedì 24 luglio 2012

resoconto esperienza "Camino Barcelona"

Le mie intenzioni erano di scrivere questo post domenica o lunedì, ma come sempre i miei programmi saltano. Oggi, martedì, ho trovato un briciolo di tempo per scrivere un mini resoconto sulla mia breve (tre settimane) esperienza di studio della lingua spagnola nella scuola Camino di Barcellona.
Come struttura e metodo di insegnamento credo che non sia male, sono più le lezioni orali che scritte e il test di ingresso non è stato difficile. Esistono varie tipologie di iscrizione e di alloggiamento, io ho scelto il Super Intensivo (1 ora di cultura spagnola e 4 di grammatica e vocaboli) e come alloggiamento ho scelto l'opzione in famiglia, e devo dire di aver fatto la scelta giusta perché la proprietaria dell'alloggio era molto gentile e soprattutto stando con una persona madrelingua si è "obbligati" a parlare in spagnolo e di conseguenza è come se continuassi le lezioni anche fuori dalla scuola.
Le classi sono di massimo 10 studenti e gli insegnanti oltre che ad essere molto giovani sono anche molto preparati. Tre settimane sono volate e se dovessi consigliare a qualcuno un'esperienza di questo genere, consiglierei almeno quattro o cinque settimane. Da come si può capire è stata per me un'esperienza molto importante e di sicuro indimenticabile, non solo il fatto di studiare spagnolo in Spagna, ma anche le persone che ho conosciuto. Se proprio devo trovare un qualcosa che secondo me è da rivedere, è il fatto che devono aggiornare il prima possibile i computer, perché sono un po' indietro.
Detto questo, nell'attesa che chissà forse in futuro non possa ripetere un'altra esperienza del genere, per non dimenticarmi di Barcellona, sto già preparando il mio ritorno, che è previsto per fine agosto... si va a vedere il Trofeo Gamper (Barcelona VS Sampdoria). Di seguito il link per avere maggiori informazioni sulla scuola.

venerdì 20 luglio 2012

ultimo giorno!

Eh si, alla fine l'ultimo giorno è arrivato. Devo dire che non posso lamentarmi, ultima lezione interessante e divertente, ho salutato tutti e come anticipato nel post precedente questa sera non sono andato alla festa del saluto, a fine giornata stavo per cambiare idea, giusto per stare in compagnia di alcuni compagni, ma poi ho pensato che la valigia non si fa da sola e domani mi devo alzare presto. Uscito da scuola mi sono detto, non devi essere triste, non devi essere triste, di fatti sono uscito tranquillissimo, ma quando sono sceso per prendere la metro... Avete presente quelle persone che suonano uno strumento e poi ti chiedono soldi? Ecco, nella metro c'era uno con un sassofono e suonava una musica tristissima e credo per in quel momento sarebbe stata perfetta se non fosse che stavo cercando di non rattristarmi, avrei voluto dirgli "Allora lo fai apposta", comunque ho risolto il problema con l'iPod e addio tristezza. In questo post non tiro ancora le somme di questa mia esperienza a Barcelona, perché preferisco scriverla domenica o lunedì, quando sarò tranquillo. Con questo chiudo e se tutto va per il verso giusto il prossimo post lo scriverò dall'Italia.

mercoledì 18 luglio 2012

mercoledì, già mercoledì!

Naturalmente, quando uno comincia ad ambientarsi e trovarsi bene... Taaaak tutto finisce. Oggi durante la lezione una delle addette alle iscrizioni e informazioni varie della scuola mi ha chiesto, dato che questa è la mia ultima settimana, se volevo prolungare la permanenza a scuola per ancora una settimana... (per la serie buttare sale sulla ferita), e con tutta la tristezza ho dovuto dire NO. ;( In più venerdì ci sarà una festa di addio (fiesta di despedida), ma non sono sicuro di andarci. Primo perché il giorno dopo parto di mattina e secondo perchè gli studenti che conosco probabilmente non ci andranno. Se non stiamo a guardare che tra tre giorni sarò già a casa, tutto procede bene. Ah dimenticavo, dopo che mi sono rotti gli auricolari, ne ho comprato un paio nuovo e naturalmente ne ho perso un pezzo subito il giorno dopo, va che culo!!! Parlando di auricolari mi viene in mente che non vi ho ancora detto quale gruppo musicale mi ha accompagnato per le tre settimane qui a Barcelona, principalmente ho ascoltato almeno 2 volte al giorno i "Safetysuit" e i "Relient K", soprattutto il primo gruppo che è fenomenale, ve lo consiglio veramente! Se qualcun altro li conosce mi piacerebbe sapere quale o quali sono le canzoni che preferite. A domani! Aanzi no, domani vado al cinema a vedere un film.

sabato 14 luglio 2012

Churros!!!

PROGRAMMI CHE SALTANO!

Nel mio caso i programmi non ci sono quasi mai, ma quando ci sono saltano di continuo, è incredibile, potrei scrivere un post prima di iniziare la giornata su quello che farò e so che alla sera dovrei riscriverlo completamente. Ma in fondo, forse è meglio così, almeno la giornata diventa di sicuro più interessante. Quindi la mia intenzione era di andare al Museo Picasso e invece NO, c'era una coda che non finiva più, e dato che dall'ultima volta che ci sono andato mi è stato detto che hanno aggiunto solo qualche quadro, ho deciso di rinunciare. Di conseguenza ho cambiato programma in corsa e dopo un bel giretto nel Barrio Gotico sono andato al porto per pranzare e dopo, dato che c'era poco sole per sedermi su una panchina a legge un pochino il libro vinto a scuola. Interessante lettura che ho deciso di interrompere dopo metà pomeriggio perché mi era venuta una improvvisa voglia di Churros con cioccolata, e quando è così non si può far altro che assecondare la voglia di cioccolato e così... Churrooooos. Sono ancora indeciso sul domani, se andare al Camp Nou oppure stare in casa a riposami e studiare... mmmmh non so, vedrò!

venerdì 13 luglio 2012

Fine seconda settimana!

E la seconda settimana è quasi finita! ;( Una altra compagna di classe è tornata al suo paese e la prossima settima, classe nuova, con nuovi compagni di classe. Da un parte è interessante, dall'altra invece mi dispiace perché mi trovavo proprio bene. Comunque parliamo di cose più allegre, grazie ad alcuni di voi, che hanno votato il mio mini-racconto in facebook, ho vinto e il premio (vedi foto al fondo) è un libro più DVD (nel caso non avessi voglia di leggerlo), ma penso che lo leggerò! Bene, per il resto va più o meno bene, spero di trovarmi bene anche con i nuovi compagni lunedì, però che cavolo per l'ultima settimana potevano inserirmi nella stessa classe delle uniche due ragazze che conosco! Vabbè, fa niente. Domani è sabato, e cercherò di passarlo al meglio, non so ancora cosa farò, deciderò al ultimo momento.

martedì 10 luglio 2012

Felice?

Ormai, prendere la metro, andare a lezione e tornare a casa scendendo alle fermate giuste senza dover uscire dalla metro e dire "No, ci sono cascato di nuovo", sta diventando un'abitudine e comincia a piacermi sempre di più. Lo studio procede più o meno bene e questa settimana la classe si è dimezzata, siamo in 4 ed è molto meglio perchè si apprende molto di più e ci si mette costantemente alla prova, sia con l'insegnante che nel dialogare con i compagni. Come alcuni avranno letto su twitter o su facebook, il mio stato di oggi era "non so bene il perchè, ma sono felice". Esatto, felice senza sapere il perchè, o meglio forse so il perchè ma non voglìo ammettere che sia quello il motivo. Comunque non importare, l'importante è essere felice, cosa che mi capita molto raramente, e quindi potrebbe addirittura diventare un giorno da ricordare! Ahahah scherzo, o forse no! :) Ma veniamo a cose più serie (momento di pausa, perché mentre sto scrivendo in Tv stanno dando "il cubo" e questa "chica de Siviglia", sta vincendo)....................................................................................................................... Eccomi di nuovo, non ne valeva la pena smettere di scrivere, si è fermata a 5000,00€. Ma daiiii, rischia un po'! Vabbè torniamo a noi.... cose serie! Prima cosa seria: qua BarçaTv è gratisssssss! Non so è come se in Italia, Juventus Channel, Roma Channel o Inter Channel fossero gratis, no aspettate un secondo, Inter Channel gratis sarebbe sbagliato, non riguarda il calcio! :P (naturalmente scherzo, è solo una piccola battuta, ma orami gli interisti ci saranno abituati). Seconda cosa seria: oggi non sono entrato in nessun negozio di abbigliamento, o almeno credo, perché forse ormai ci entro e non me ne rendo più conto! No, no, sono sicuro non ci sono entrato. Ora mi guardo Barcelona - Chelsea partita di Champions del 2004/2005. Credo che per oggi sia tutto, credo!

lunedì 9 luglio 2012

Decidetevi A2 o B1?

Ok, ok, ok, ok, ok, ok...ho capito ma non ho capito. Prima mi dite che ho ottenuto un buon risultato nel test, che però ho qualche lacuna nella parte grammaticale. Di conseguenza sarebbe meglio per me continuare con le lezioni del livello A2 e io concordo. Poi arrivo a scuola, mi presento in classe e mi chiamate per dirmi che avete cambiato idea e che sono stato inserito nel corso livello B1, però devo studiare la parte dove sono più debole a casa. Va bene, ma per me va benissimo rimanere nel corso A2 non c'è nessun problema, e la tizia mi guarda come se fosse un marziano, le parole esatte "Como has dicho? No quiere subir de nivel?"; e li è cominciata la parte critica, vai a spiegare che preferisco migliorare nel livello A2 per arrivare al B1 per essere più sicuro, fatto sta che dopo ben 5 min. di bla, bla, bla, bla... mi sono arreso e le ho detto che non ci sono problemi, frequento il B1. Comunque, tanto rumore per nulla, nella lezione non ho avuto particolari difficoltà, io mi credevo chissà che cosa! Per cercare di migliorare è meglio che domani mattina rimango in casa e fare esercizi e ripassi vari! Tutto sommato questa seconda settimana è cominciata bene!

Domenica!!!

Sveglia alle più o meno alle 10, colazione e dopo sono uscito per andare a Messa. L'intenzione era quella di andare nella Chiesa di Santa Tecla, ma non mi son più ricordato dov'è e quindi ho optato per andare in quella che conoscevo già Sant Pi. Unico inconveniente è che ho sbagliato orario, la Messa in spagnolo la dicono alle 13, io invece sono andato per quella delle 12 e così l'ho ascoltata in catalano, non ho capito proprio tutto, quindi credo che la prossima domenica andrò a quella delle 13. Dopo aver pranzato da Take Away, Mi sono diretto verso il porto e cammina, cammina sono arrivato fino dall'altra parte, senza contare che sarei anche dovuto tornare indietro... Risultato? Oggi ho percorso circa 7 km!  Nota molto importante, è che di oggi non ho ancora ricevuto la mail dalla scuola e quindi io domani non so a che ora andare, se mattina, pomeriggio o sera! Secondo me la ragazza che si è segnata la mia mIl ha fatto di nuovo qualche pasticcio! Tipo scrivere "yahoo" in questa maniera "yaooh". Io domani andrò come la scorsa settimana poi si vedrà!

sabato 7 luglio 2012

Sabato: libero

Non avendo scuola, oggi mi sono svegliato tardino, più o meno alle 9:30. Dopo aver fatto colazione, sono andato a prendere la metro in direzione Plaça Cataluña. In partenza il programma era di vedere il MACBA (Museu d'Art Contemporani de Barcelona) e poi il CCCB (Centre de Cultura Contemporania de Barcelona), e per metà è stato così, ovvero sono andato al MACBA ma dopo invece del CCCB sono andato al FAD (Foment de les Arts i del Disseny). In poche parole giusto per non annoiare nessuno, il FAD è un esposizione dei migliori lavori di design in vari settori come Moda, Architettura, Materiali per costruzione e Grafica. Naturalmente per me la pare più interessante è stata la parte di design e tipografia. Per il MACBA invece, è stata un'esperienza veramente interessante, in breve: era suddivisa in tre parti, "Utopía es posible" una serie di fotografie, documenti e filmati riguardanti il VII Conresso del ICSID (International Council of Societies of Industrial Design) organizzato dal Gruppo di Disegno Industriale nel 1971 ad Iniza; nella seconda una rassegna di immagini e video davvero interessanti sul architetto Rita McBride, gran parte incentrato sul Mae West di Monaco in Germani, opera davvero imponente. I due video più interessanti sono stati quello dove venivano intervistate le persone che abitano vicino a quella zone per conoscere le loro emozioni e le loro impressioni, il secondo un video sulla costruzione dell'opera mandato a super velocità, mi ha fatto effetto vedere come è stato costruita e montata tutta la struttura, il filmato riassume 9 anni di lavori in circa 10 minuti. La terza parte è stata la più emozionante per me, riguarda la fotografia: "Centre International de Fotografia Barcelona (1978-1983). Le foto che ho visto erano delle vere opere d'arte, non tanto per la scelta del taglio della scena o per la qualità della foto, ma per come gli autori sono riusciti a catturare l'espressività del soggetto, ogni foto comunicava un'emozione, sono cose che purtroppo descritte non rendono, secondo me vanno viste. Finito il giro dei musei, e dopo una lunga camminata nel Barrio Gotico (circa 1 ora e mezza) si erano già fatte le 14:30 e così mi sono fermato a mangiare al Pans&Company. Ah dimenticavo nella mia lunghissima camminata mi sono imbattuto in una simpatica bilancia (vedi foto), non ho resistito e mi sono pesato, risultato? Peso come Messi senza il pallone! :D Penso di aver detto tutto, anzi no, verso le 17 ho mangiato un super e buonissimo hot-dog e naturalmente al secondo morso è partito uno schizzo di Mostarda misto ketchup sulla maglietta nuova, piccolo, ma io con il dito ho pensato bene di toglierlo e .... voilà, la macchia piccola è diventata grande. Fa niente, andrà via. Spero! O_o

venerdì 6 luglio 2012

il tanto atteso esame

Come ben saprete, giovedì ho tenuto un esame di spagnolo, per passare di livello (dal A2 al B1). Risultato finale 73,5/100 e ne sono abbastanza soddisfatto, però credo che per le prossime due settimane continuerò con il corso del livello A2. Purtroppo ho molti problemi/confusione con la grammatica e ci tengo a migliorare. Comunque è ancora tutto da vedere, perché non so ancora in quale classe sarò la prossima settimane e neanche il turno, se al mattino, pomeriggio o sera! Per il resto ieri è andata abbastanza bene. Oggi invece è stata una buona giornata, passata veloce e nella seconda parte di lezione mi sono anche divertito; la lezione consisteva nel scrivere una mini storia, di fantasia utilizzando e scegliendo delle immagini pre stampate dall'insegnate. Si lavorava a gruppi ed io ho lavorato con una ragazza americana. Il nostro mini racconto, se non sarà il migliore di sicuro è simpatico, per chi avesse voglia potrebbe anche votarla in questa pagina di facebook: Camino Barcelona Spanish Language School sulla bacheca la nostra mini storia è la numero 1. Finito il corso questa sera, come tutte le sere ho preso la metro davanti alla scuola, ma (forse perché ero un po' stanco e avevo la testa fra le nuvole) invece di scendere a Sants e cambiare linea per poi scendere a Badal, non so il perché sono uscito dalla metro a Sants e mi sono incamminato per la strada e c'era qualcosa che non funzionava e dopo circa un quarto d'ora mi sono accorto che io in quella zona non c'ero mai stato e così ho capito che mi ero dimenticato di cambiare metro. Doh! Naturalmente sono dovuto tornare indietro e prendere di nuovo la metro, per arrivare e scendere a Badal. Fatto sta che sono arrivato a casa con circa mezz'ora di ritardo rispetto al solito. Vabbè, l'importante è essere arrivato, no? Detto ciò, non posso fare altro che salutare e dirvi che domani non c'è scuola e quindi... Si vedrà!

martedì 3 luglio 2012

Primo giorno di scuola

Dato che la sera prima ero tornato tardi, per il primo giorno mi sono svegliato molto presto (6:40), ero un po' rinco.....to, ma sono riuscito lo stesso, prendendo due metro ad arrivare puntuale. Subito test scritto ed orale per verificare il livello e dopo una riunione sulla terrazza per spiegarci come funziona la scuola. Il mio corso è un corso di Livello A2 e super intensivo, ciò significa che avrò ogni giorno un'ora in più di lezione sulla cultura spagnola. Dopodiché esco dalla scuola e cavo a farmi un giro nel centro commerciale Els Cortes Ingles e appena entro suona l'allarme, vengo fermato e controllata la mia borsa il poliziotto mi dice che può capitare e se all'uscita passa da li lui non mi controllerà più! Mah? Ed è andata proprio così! Dopo aver mangiato alla FNAC sono andato ad aspettare nella scuola l'ora di inizio della lezione e anche li, porca miseria, mi sono fatto una figuraccia; sfortuna vuole che il nome di una sala dove stavano andando degli studenti ha un nome che nel pronunciarlo sembra il mio cognome, e sentivo pronunciarla di continuo, perché non la trovavano e io allora mi sono alzato e ho cominciato a dire: "eccomi, soy yo" per un paio di volte e ho notato che mi guardavano in maniera un po' strana, poi un ragazzo mi ha chiesto se conoscevo quella stanza ed ho capito! O_o  Comunque detto ciò ho fatto la prima lezione di cultura spagnola è andata bene, poi sono uscito a farmi un giro per circa 2 ore e sono rientrato per fare la lezione normale dalle 17:30 alle 21:10. La lezione consisteva in un ripasso roba che io avevo studiato anni fa, e di cui non ricordo niente, e in più mi avvisano che giovedì ci sarà un test per passare al livello successivo! Non lo passerò mai più! :-/

lunedì 2 luglio 2012

Arrivo a Barcellona.

Per chi ancora non lo sapesse, a partire da oggi, frequenterò per 3 settimane un corso di spagnolo. Ma partiamo da ieri.  Come al solito, ma per chi segue il mio blog non si stupirà, sa che ogni volta che mi muovo, me ne capitano di tutti i colori. Arrivo a Milano (accompagnato da Lorenzo e Davide) senza nessun problema. Checkin tranquillo, ma al momento di partire l'aereo non si fa vedere... ritardo di mezz'ora. Partiamo e naturalmente mi addormento quasi subito, ma vengo sviato dalla hostes perché non ho la cintura, allaccio la cintura, torno a domire e dopo neanche 20 min. vengo ancora svegliato dalla hostess che in inglese mi chiede qualcosa che non capisco e ha un foglietto in mano, io faccio finta di aver capito e gentilmente dico "No, no graçias". (giusto per rendere l'idea, eravamo in mezzo ad una gigantesca nuvola nera, l'aereo ballava com si vede fare nei film, cominciavo a sudare freddo). Lei insiste e allora le chiedo di parlare spagnolo, alla fine era uno stupido test sulla compagnia va  di volo Vueling, e a quanto pare in tutto l'aereo sono stato l'unico a compilarlo e a riconsegnarlo. In compenso mi ha regalato una biro, naturalmente si è subito rotta! Fatto sta che arrivo malconcio all'aeroporto di Barcelona, prendo un bus e due metro e arrivo nella via Port Bou e nonostante il forte vento e la valigia un po' pesante, ho fatto la via da cima a fondo per quattro volte per non trovavo il numero civico della cava dove sono ospitato. Entro e dopo neanche dieci min. diluvia di brutto. Che culo direte voi, magari. Dopo aver conosciuto la proprietaria e sistemato la mia roba, mi ha chiesto se mi avrebbe fatto piacere vedere la partita con lei e dei suoi amici al pub, a poche fermate da dove siamo noi. Io naturalmente accetto, usciamo con gli ombrelli, ma quando arriviamo al pub io sono fradicio! Però sono contento lo stesso, ho passato una bella serata in compagnia di persone nuove e naturalmente la Spagna ha vinto l'Europeo!

mercoledì 20 giugno 2012

L.I.P.U. il ritorno!

Dopo quasi un anno sono tornato alla L.I.P.U (Lega Italiana Protezione Uccelli) di Racconigi (CN) e confronto alla volta scorsa penso di aver fatto qualche scatto un po' più interessante. Oltre a scattare foto alle famose cicogne ed anatidi di vario genere volevo concentrarmi un po' di più sugli scoiattoli ma non ce n'erano (quei fantastici piccoli acrobati bast..di), la volta scorsa erano super veloci e si nascondevano bene... mentre questa volta, o erano invisibili o erano partiti per le ferie oppure, oppure... la più probabile delle mie teorie: durante l'ultimo anno c'è stato un grosso attacco da parte di anatrate, cicogne e cigni per cacciarli via dal loro territorio. Una forma di razzismo bruttissima, chi ha le piume contro chi ha il pelo, chi può volare contro chi può saltare ed arrampicarsi, ma ripeto questa è solo un'ipotesi, secondo me molto valida, ma sempre e solo un'ipotesi. Fatto sta che niente foto agli scoiattoli. Ok, meglio che su questa ipotesi non spenda altre parole, ma non perché ho paura che gli scoiattoli vengano a cercare a casa, ma così lascio spazio alle foto!







giovedì 3 maggio 2012

Juventus Stadium

Martedì primo maggio sono andato a visitare il nuovo stadio della Juventus (Juventus Stadium), il primo stadio di proprietà e in stile inglese in Italia (senza pista a bordo campo e barriere protettive). Naturalmente, essendo nuovo, è tutto molto bello e tirato a lucido, sale da pranzo, sala stampa, spogliatoi etc... Ma quello che mi ha impressionato di più è vedere quanto il pubblico possa essere così vicino al campo, penso che una partita prima o poi dovrò andare a vederla, voglio proprio vedere che effetto fa con uno stadio pieno di tifosi.
C'è un'unica cosa che mi ha infastidito, giusto per trovare qualcosa di negativo ;P , è il fatto che negli spogliatoi non si possano fare fotografie, ma vi è a disposizione un fotografo apposta che "gratuitamente" ti scatta una foto, ma se poi all'uscita la vuoi la devi comprare! O.o
In altri stadi in cui sono andato a fare il tour non funziona esattamente così! Mah?







mercoledì 18 aprile 2012

merenda da mal di pancia!

Come preparare una cioccolata "stellare"!


Dopo aver controllato di avere questi ingredienti in casa, (anche se non ce ne sarebbe bisogno, dato che sono ingredienti che si usano quotidianamente), versare in un pentolino 2 bicchieri di latte, accendere il gas tenendo una fiamma lenta e versare lentamente il contenuto di 2 buste di Ciobar, mescolare fino a far sparire i grumi di cioccolato. Una volta spariti i grumi, sbriciolare 3 biscotti di Pan di Stelle (non di più perché troppo cioccolato potrebbe far male), e continuare a mescolare per circa 30 secondi. Spegnere il fuoco e lasciar riposare un minuto. Versare la cioccolata in una tazza, prendere altri Pan di Stelle (questa volta per inzupparli) e dopo circa un'ora il mal di pancia è assicurato! (ma ne è valsa la pena, buonissima).
Buon Appetito.


mercoledì 7 marzo 2012

Night of the jumps - Torino 3 marzo 2012

Era la prima volta che vedevo delle acrobazie del genere dal vivo e vi posso assicurare che sono un vero spettacolo! Non posso far altro che pubblicare i video che ho fatto con l'iPhone... i filmati si commentano da soli!


video


video

martedì 7 febbraio 2012

BRE BANCA LANNUTTI CUNEO

Prima partita di A1 Maschile di Volley e subito una vittoria.
Domenica scorsa, io ed un'allegra combriccola di "supertifosiaccanitidipallavolo" (in senso ironico naturalmente) siamo andati a Cuneo a vedere una partita di campionati di A1 Maschile, BRE BANCA LANNUTTI CUNEO Vs LUBE VOLLEY MACERATA. Era la prima volta che andavo a vedere una partita di quel livello e ci tenevo a vedere una bella partita, ma soprattutto una vittoria del Cuneo, e così è stato. Devo ammettere che la squadra di casa era partita male e dopo aver perso il primo ed il secondo set, ho cominciato a pensare alla cena, ma i simpatici giovanotti del Cuneo Volley hanno pensato bene di iniziare a giocare sul serio (in particolare Earvin NGAPETH), e dopo aver vinto il terzo e il quarto set si sono portati a casa anche il quinto e Macerata torna a casa da sconfitta! :P
Ho avuto qualche piccolo problema nel seguire i cambi e i continui timeout, ma per il resto mi sono divertito. La prossima partita però dovrà essere di volley femminile... poco ma sicuro! :D


video


domenica 1 gennaio 2012

2012!

2012, duemiladodici, due-zero-uno-due, che effetto che fa, sembra incredibile siamo nel 2012 ed è tutto così diverso a poche ore di distanza dal 2011. Partiamo dal fatto che ho finito bene il 2011 con un'ottima cena in buona compagnia, ma poi come per magia dopo la mezzanotte sono successe cose inspiegabili: ho mangiato un tiramisù che non avevo mai mangiato prima, era pure firmato 2012 (o come alcuni sostengono ZIOS!!!) buonissimo. Persone che prima portavano il 37/38 di scarpe che all'improvviso si sono ritrovate con un piede di circa 10 numeri più grandi, chi nel 2011 sperava di avere più capelli e voilà nel 2012 lunghi capelli neri (il francesismo è puramente casuale!), ho visto dei calzini ubriachi. Un'altra cosa stranissima, non ci crederete ma ho visto bottiglie che nel 2011 si stappavano in un secondo e solo pochi minuti dopo la mezzanotte diventavano bottiglie con tappi magici capaci di far fuori ben due cavatappi (secondo me anche un po' colpa di chi li maneggiava! :D). Altra cosa incredibile è che essendomi svegliato alle 14:30 sono riuscito a fare colazione, cosa che di solito dopo le 11:00 non faccio mai! Se il 2012 è iniziato così, sarà un ottimo anno no? Spero! Forse! Dai su, almeno un pochino!
Ok, d'accordo, non mi devo fare illusioni, punterò ad arrivare alla fine di questo post e poi si vedrà. Ho sentito dire la frase: "pensiamo ad oggi e poi al domani", adesso io dico: "pensiamo a... un'ora da adesso e poi all'ora successiva". Detto ciò vi auguro un buon anno ma spero non meglio del mio! Dai su prendetelo come un favore che fate a me! Ok, scherzavo... BUON 2012!


P.s. Purtroppo tutte le immagini di quello che è "realmente accadute" non possono essere pubblicate a causa del copyright e perché, conoscendo gli interessati e dato che sanno dove abito, meglio non rischiare strani incidenti! :D
Anzi penso di non fare danno a pubblicare il magico tiramisù.